• Registrazione
Mondialità  //  Progetto GREM
seo
joomla templates

Per quanto riguarda la Mondialità ha creato un gruppo di lavoro chiamato GREM (Gruppo Regionale di Educazione alla Pace e alla Mondialità) che si occupa in ambito regionale di programmare e animare iniziative di sensibilizzazione verso l'educazione alla Pace e alla Mondialità, di informare nella maniera più corretta e obiettiva possibile sui conflitti in corso nel mondo, di smuovere le coscienze e lavorare per sensibilizzare ad una cittadinanza attiva e critica, di lavorare a favore della Giustizia e della Pace.


In questi ultimi anni l'attenzione del GREM si è focalizzata sugli 8 OBIETTIVI del MILLENNIO, i progetti realizzati sono stati:

  •  "Gemellaggio" con l'Osvic per il restauro di una casa di accoglienza per bambini sieropositivi a Nanjuky, in Kenia.
  •  Realizzazione del Progetto con i fondi raccolti dopo lo Tzunami in Indonesia, di costruzione di scuola e ostello per studenti nell'isola di Nyas, Diocesi di Sibolga, che viene sostenuto ancora per quest'anno e forse il prossimo da tutte le caritas diocesane della Sardegna.

Un'altra importante iniziativa, che ha coinvolto tutte le diocesi della Sardegna, è stata la Mostra Itinerante sulla Palestina, realizzata grazie ad un pellegrinaggio a cui hanno partecipato i giovani delle diocesi di Alghero-Bosa e di Iglesias che si è conclusa con il Convegno sulla Palestina. Ogni anno il GREM si riunisce per tre giorni, per formarsi e programmare le attività dell'anno pastorale, in questa occasione i referenti del GNEM (Gruppo Nazionale Educazione alla Pace e Mondialità) di Caritas Italiana, incontrano gli incaricati diocesani per approfondimenti, confronto e orientamenti da portare avanti durante l'anno.


Negli ultimi anni Caritas Italiana ha sollecitato il GREM a lavorare in due direzioni: effettuare la mappatura di tutte le iniziative e attività che le diocesi svolgono nell'ambito delle mondialità, progetti, adozioni, gemellaggi, sensibilizzazione. E, dall'altro lato a lavorare insieme all'Ufficio Missionario, per condividere progetti e iniziative così da essere i più capillari possibili nel territorio. Anche perché la fatica maggiore che si incontra è quella di creare il gruppo di lavoro diocesano sulla mondialità.

Queste sollecitazioni sono state accolte e portate avanti e così è stato possibile effettuare una mappatura, seppure da affinare, che risulta essere un utile strumento di conoscenza del territorio.


Risulta così che le parrocchie della nostra Diocesi sono molto sensibili alle problematiche legate ai problemi dei nostri fratelli dei paesi più poveri. anche se spesso non si ha una condivisione e una conoscenza capillare di tutto il lavoro svolto in Diocesi in questo ambito. Conoscere le iniziative e lavorare insieme all'ufficio missionario risulta essenziale per rendere migliore e più capillare l'attenzione, l a formazione e l'informazione su questo ambito.

Fin quando ogni operatore, ogni animatore non si mette a disposizione di tutti gli "Uffici", nessuno sarà veramente a servizio della Diocesi.

Torna su