• Registrazione
Home  //  Notizie Caritas
seo
joomla templates

Don Marco StatzuCon apposito decreto, il Vescovo Mons. Roberto Carboni ha provveduto alla nomina del Rev. Don Marco Statzu quale vicedirettore della Caritas diocesana  di Ales-Terralba per un quinquennio.

Ales, 20.01.2019

Mons. Piero Angelo Zedda, vicario generale

 

 

Al via il concorso fotografico “Raccontateci la vostra Marcia della pace” nell’ambito della XXXII Marcia della Pace. La Caritas diocesana di Ales-Terralba, insieme a Caritas Sardegna e al CSV Sardegna Solidale ha indetto, infatti, un concorso aperto a tutti i giovani che attraverso una foto “selfie” di gruppo documenteranno la Marcia scegliendo posa, scenario, colori che descrivano al meglio il messaggio di pace e il tema dell’iniziativa.  

Per i primi tre classificati in palio premi in  buoni acquisto: al primo posto buono del valore di 250 euro, per il secondo posto di 150 euro e per il terzo posto di 100 euro.

Tutte le foto in gara saranno pubblicate nei profili facebook e instagram della Caritas di Ales-Terralba e della Caritas Sardegna.

Le foto dovranno essere spedite all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , (casella di posta da utilizzare anche per richiedere informazioni, oppure su whatsapp 3287134740).

Tutte le foto dovranno essere inviate entro le ore 15 del 6 gennaio 2019 all’indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando il nome, cognome, la data di nascita, l’indirizzo, il numero di telefono e l’indirizzo e-mail di due referenti del gruppo. La giuria valuterà gli elaborati entro l’8 gennaio 2019; le premiazioni saranno entro il mese di gennaio 2019 al palazzo vescovile di Villacidro.

Scarica qui il bando di concorso marcia della pace.

 

 

Villacidro - 28 Dicembre 2018 

Evento dedicato ai bambini dai 3 ai 10 anni frequentanti le scuole dell'infanzia ed elementari 

 

 

Villacidro - Marcia della Pace Presentata il 14 dicembre nella sala stampa del Seminario Arcivescovile di Cagliari, in via mons. Cogoni 9, la XXXII MARCIA DELLA PACE promossa dalla Caritas di Ales-Terralba, dalla Delegazione regionale Caritas Sardegna, in collaborazione con il CSV Sardegna Solidale. La Marcia quest’anno si terrà a Villacidro, il 28 dicembre, alle 15.

Mons. Giovanni Paolo Zedda (vescovo delegato della Conferenza episcopale sarda per il servizio della Carità e vescovo di Iglesias) in apertura dei lavori, ha auspicato «un impegno di pace da parte di tutti, non solo delle istituzioni, ma anche di tutte le persone chiamate a vivere in una comunità. È necessaria la consapevolezza che la politica sia al servizio della pace, e aiuti la cittadinanza ad avere un atteggiamento di fiducia verso le istituzioni, per costruire insieme qualcosa di nuovo».  

«Al tema proposto da Papa Francesco per la Giornata Mondiale della Pace del 1° gennaio 2019, La buona politica è al servizio della Pace - ha spiegato don Angelo Pittau, direttore della Caritas di Ales-Terralba e promotore della Marcia - , abbiamo aggiunto un tema tutto nostro: La buona politica per la Sardegna: solidarietà, lavoro, bene comune.  La Sardegna ha bisogno - ha continuato -  della buona politica per ravvivare la speranza per il suo popolo.  Abbiamo tante guerre di cui non si parla a sufficienza, stiamo scivolando nella miseria. Si è creato un “deserto” umano intorno a noi, abbiamo una grande speranza nella Marcia, che può far riflettere il mondo ecclesiale e non solo. La Marcia è sempre attualissima, mantiene la finalità di coscientizzare il popolo sardo sul tema della pace».

Significativo, come ricordato da don Pittau, sarà il coinvolgimento, la mattina del 28 dicembre alle 10 nell’Auditorium Santa Barbara (Villacidro), dei bambini della scuola dell’infanzia e primaria, per educarli alla pace.

Presente nel Comitato promotore, da alcuni anni, anche il CSV Sardegna Solidale. «Una partecipazione, quest’anno, ancora più importante  - ha detto Giampiero Farru presidente del CSV Sardegna Solidale e referente regionale di Libera Sardegna - , dato il tema e data la presenza di don Luigi Ciotti, come testimone della Marcia, rappresentata oggi in conferenza stampa da Davide Pati, vicepresidente dell’associazione Libera. La Marcia per noi conclude il viaggio “Libera idee” in Sardegna, finalizzato a conoscere, allargare la rete, rinnovare l’impegno civile contro le mafie e la corruzione. La Marcia testimonia la presenza di persone che vogliono ragionare sui contenuti che la politica vuole mettere in campo».

Negli ultimi anni, alla Diocesi di Ales-Terralba, si è aggiunta anche la Delegazione regionale Caritas Sardegna. «La pace non è solo assenza di conflitto, ma pieno compimento della giustizia che chiede tutta una serie di attenzioni – ha detto Raffaele Callia, delegato regionale Caritas -. La politica non è solo quella esercitata dalle istituzioni, ma la cura della comunità spetta a tutti i cittadini. Come suggerito da Paolo VI “la politica è la forma più alta di carità”, ed è in capo a ognuno di noi. Non ci può essere una buona politica capace di generare pace, se non c’è amore, libertà, giustizia, secondo l’insegnamento di Giovanni XXIII nell’enciclica Pacem in terris».

Ad ospitare la Marcia, il comune di Villacidro. «Sono onorata che quest’evento torni nella nostra città dopo sette anni – ha detto Marta Cabriolu, Sindaca di Villacidro – . Noi amministratori siamo chiamati a fare buona politica, cioè fare ciò che è giusto, ma che, talvolta, potrebbe non essere in linea con le aspettative. Buona politica significa agire per il benessere dei cittadini, favorire occasioni di confronto, in modo tale che essa riesca ad avvicinarsi sempre più ai bisogni della comunità. La pace sociale si raggiunge mettendo da parte ogni egoismo e mettendo i cittadini al primo posto».

A seguire il programma della Marcia:

Ore 15,00 Raduno Piazza Italia (dietro Assl)

  • Preghiera introduttiva guidata dal Vescovo di Ales- Terralba,  mons. Padre Roberto Carboni e saluto
  • Partenza della Marcia (percorso: via Corterisoni, via Guido Rossa, via Di Vittorio, via Nazionale, via Parrocchia, Piazza Rondò, via Dessì - fronte Parco- piazza Lavatorio, via Repubblica, via Ciusa)

Ore 16,30 arrivo in piazza Madonna del Rosario

Saluti:

  • Marta Cabriolu, sindaca di Villacidro
  • Mons. Giovanni Paolo Zedda, Vescovo delegato della Conferenza episcopale sarda per il servizio della Carità e Vescovo di Iglesias 
  • Dott. Raffaele Callia, delegato regionale Caritas
  • Prof. Giampiero Farru, presidente CSV Sardegna Solidale

Messaggio:

  • Don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e presidente dell’associazione Libera per la lotta alle mafie

Conclusioni:                                                                                                                                    

  • Don Angelo Pittau, direttore della Caritas di Ales-Terralba e presidente del comitato promotore della Marcia della Pace

 

Villacidro - Presentazione della XXXII Marcia della Pace

 

 

Villacidro - Avvocato di StradaSabato 1 dicembre alle 11 presso i locali del palazzo vescovile, sede del Centro Culturale d'Alta Formazione, sarà inaugurato lo sportello “Avvocato di Strada”. Si tratta di un supporto legale gratuito per le persone senza dimora.

L’iniziativa è promossa dall’Associazione Nazionale Avvocato di strada Onlus in collaborazione con la Caritas della diocesi Ales - Terralba.

Alla presentazione del progetto interverranno alla presentazione l’Avv. Antonio Mumolo, presidente nazionale dell’Associazione Avvocato di strada Onlus, l’Avv. Michele Milizia, coordinatore avvocato di strada Villacidro, don Angelo Pittau, direttore Caritas Diocesana Ales Terralba, Caterina Saba, responsabile diocesana di promozione Caritas. Al ternine dell'iniziativa sarà offerto un rinfresco ai partecipanti. 

Sono invitati all'inaugurazione, i giornalisti, i volontari e i rappresentanti delle associazioni di volontariato, gli avvocati e tutti i cittadini interessati a collaborare o ad avere maggiori informazioni sulle attività previste.
Per la prima volta nasce in Sardegna, a Villacidro e con seconda sede a Cagliari, il nuovo sportello attraverso il  quale i legali volontari aderenti all’Associazione Avvocato di strada offriranno tutela legale gratuita ai senza tetto. Tutte le persone senza dimora con problemi legali che vivono nella zona potranno recarsi nell’ufficio dell’Avvocato di strada (in via Roma a Villacidro) senza appuntamento.

Diventano così 51 le sedi italiane di Avvocato di strada. Fanno parte dell’Associazione più di mille avvocati volontari, che dal 2001 ad oggi hanno aperto oltre ventimila pratiche. Le sedi di Avvocato di strada hanno affrontato più di 7000 casi tra diritto civile e penale.

Sul sito www.avvocatodistrada.it trovate ulteriori informazioni circa obbiettivi, pubblicazioni, rassegna stampa e curriculum.   

 

 

Giornata Mondiale dei Poveri - San Gavino MonrealeSi celebrerà domenica 18 novembre la seconda Giornata Mondiale dei Poveri, ricorrenza istituita da Papa Francesco a conclusione del Giubileo della Misericordia

Il tema di quest’anno “Questo povero grida e il Signore lo ascolta”  richiama tutta la comunità cristiana a tendere la propria mano ai deboli e agli uomini e alle donne cui viene calpestata la dignità. 

Quest’anno l’appuntamento sarà a San Gavino Monreale, nel capannone adiacente all’ospedale Nostra Signora di Bonaria, accolti dalle comunità parrocchiali e dall’amministrazione Comunale.  L’invito a partecipare è esteso, in primo luogo, alle Caritas Parrocchiali, ai Centri di Ascolto, alle Opere Segno, alle Mense, agli organismi che fanno riferimento alla Consulta degli organismi ecclesiali socio-assistenziali e al volontariato organizzato.

Deve essere un incontro vissuto nella gioia, nella fraternità, nell’essere assieme in una testimonianza di inclusione”, commenta il direttore della Caritas diocesana don Angelo PittauFacciamo appello alle comunità parrocchiali, ai parroci, ai sacerdoti tutti, ai laici corresponsabili nella vita della comunità ecclesiale perché la Giornata mondiale dei Poveri sia giornata di tutti: saremo testimoni della Carità di Cristo per i poveri”.

La giornata si svolgerà nel capannone adiacente l’ospedale, alle 10 con l’accoglienza. Alle 10.45 i saluti di don Angelo Pittau, direttore della Caritas Diocesana, dott. Carlo Tomasi, sindaco di San Gavino e i parroci di San Gavino. Alle 11 la riflessione guidata di don Marco Statzu su “ Questo povero grida e il Signore lo ascolta”. Seguiranno alle 11,20 le testimonianze del Centro di solidarietà Papa Francesco, i Centri d’Ascolto e le Caritas di Guspini, San Gavino, Gonnosfanadiga, Arbus, Mogoro e Terralba. Alle 12,15 messa concelebrata presieduta da monsignor  Pierangelo Zedda, vicario generale. Alle 13,15 pranzo e animazione. Parteciperà il Centro di Servizio per il volontariato Sardegna Solidale.

 

 
Torna su